News

Controlla gli aggiornamenti di mercato

La clausola contrattuale MAC nei contratti preliminari di compravendita.

ALLOGGI A FOSSANO

La clausola contrattuale MAC nei contratti preliminari di compravendita.

La clausola contrattuale MAC ( Mac Clauses : material adverse change clause o material adverse effect )   è di origine  anglosassone, consente di recedere dal contratto nel caso in cui si verifichi una circostanza tra la data della sottoscrizione del contratto preliminare e la data della stipula dell’atto definitivo; conosciuta anche come  “clausola di assenza di effetti sfavorevoli”

Praticamente la parte acquirente si riserva  il diritto di recedere dal contratto oppure di chiedere la revisione del prezzo; la medesima clausola  può essere utilizzata anche come condizione sospensiva.

Sul contratto preliminare devono essere precisati quali sono tutti gli effetti sfavorevoli che possono condizionare la buona riuscita del contratto stesso.

L’inclusione della  clausola contrattuale MAC, nei contratti, si è resa necessaria a seguito degli attentati  alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 ; da quel momento si è creato nel mondo un quadro di rischiosità crescente legata ad uno scenario internazionale imprevedibilmente e improvvisamente mutevole.

Se per esempio un imprenditore aveva  stipulato un contratto preliminare nel mese di gennaio 2020 con atto definitivo da stipularsi entro la fine del mese di maggio 2020, per  l’acquisto di un immobile  per realizzare un  ristorante bar con una capienza di 200 persone ed oggi a seguito delle norme sul Covid 19, la capienza è scesa a 60 persone, sicuramente le aspettative  sono cambiate di molto.

Il business plan  redatto per il progetto imprenditoriale e  la sua relativa pianificazione e gestione aziendale non sono più attuali, anche se sono passati solo pochi mesi, l’investimento immobiliare non è più redditizio come si era ipotizzato alla stipula del contratto preliminare, le previsioni attuali  sono un notevole calo del fatturato e  maggiori costi di investimento per adeguarsi alle nuove norme sul Covid 19.

Visto quanto sopra  era quindi il caso di inserire una clausola MAC, con il diritto di recesso in favore della parte acquirente,  se si verificano degli eventi che avessero pregiudicato l’apertura della suddetta nuova attività di ristorazione bar, a causa di un evento eccezionale e non prevedibile ( come nel caso del Covid 19 ),   nel periodo che andava dalla sottoscrizione del contratto preliminare (gennaio 2020) a  quello della stipula dell’atto definitivo di compravendita  (maggio 2020), la parte acquirente aveva così evitato il rischio di dover concludere un contratto di acquisto definitivo.

La parte venditrice acconsente in genere di porre una clausola MAC , in cambio di un indennizzo, al pagamento di una penale,  in caso che il contratto di compravendita non venga stipulato, così anche il venditore è stato tutelato, possiamo definire la clausola Mac una condizione sospensiva  rielaborata.

Secondo Capra Agente Immobiliare dal 1996 Viale Regina Elena 19 (primo piano) Fossano Cell. 3484409348