News

Controlla gli aggiornamenti di mercato

L’ accettazione tacita dell’ eredità

ALLOGGI A FOSSANO

L’ accettazione tacita dell’eredità

L’apertura della successione non fa automaticamente acquisire ai parenti del defunto la qualità di erede: c’è invece bisogno che i parenti del defunto accettino espressamente o tacitamente l’eredità.

Articolo 476 del Codice civile : l’accettazione è tacita quando il chiamato all’eredità compie un atto che presuppone necessariamente la sua volontà di accettare e che non avrebbe il diritto di fare se non nella qualità di erede.

Si definisce tacita l’accettazione che avviene a seguito di atti che presuppongono la concreta ed effettiva volontà di accettare l’eredità pur in assenza di una dichiarazione esplicita in tal senso.
L’onere di dimostrare che un determinato atto implica accettazione tacita spetta a chi lo afferma.

 Costituiscono esempi di accettazione tacita i seguenti atti: il pagamento da parte del chiamato dei debiti ereditari con denaro dell’eredità, il compimento di atti di disposizione di beni ereditari, la presentazione della domanda giudiziale di divisione ereditaria e le volture catastali dei beni appartenenti al de cuius.    

Quando si stipula un atto notarile di compravendita immobiliare, il Notaio provvederà alla trascrizione tacita dell’eredità in caso non risulti ancora trascritta presso i registri immobiliari.

La trascrizione è necessaria per  la tutela dell’acquirente, della banca mutuante, perché è  possibile che chi vende sia erede solo apparentemente; la parte acquirente che acquista  l’immobile potrebbe subire l’azione di petizione di eredità da parte dell’erede vero  ed essere tenuta alla restituzione del bene immobile.

La petizione ereditaria ai sensi dell’ articolo 533, 1° comma del Codice civile è un’azione con la quale l’erede può domandare il riconoscimento della sua qualità ereditaria, contro chiunque possieda tutti o parte dei beni ereditari, a titolo di erede o senza titolo alcuno, allo scopo di ottenere la restituzione dei beni medesimi.

La trascrizione dell’accettazione tacita di eredità  si rende necessaria anche nel rispetto del principio di continuità delle trascrizioni: in assenza della trascrizione dell’accettazione tacita di eredità, le successive trascrizioni o iscrizioni a carico della parte acquirente non producono effetto. La parte acquirente non potrà far valere il proprio acquisto immobiliare davanti ai terzi.

Secondo Capra Agente Immobiliare da 1996 Viale Regina Elena 19 (primo piano) Fossano Cell. 3484409348